La storia di Kati e Pancho: in due su una tavola da surf

Contagiosi, secondo episodio

Continua la serie di corti “Contagiosi” prodotta dal regista spagnolo Juan Manuel Cotelo per Infinito + 1 (sottotitolata in italiano da Sebastiano Zappalà e Francesco Travisi). La sfida è quella di raccontare storie di speranza con le parole della pandemia. Il temine “contagio” che dà il titolo alla serie, ad esempio, assume una connotazione positiva, con riferimento al contagio di speranza operato da persone che nella loro vita hanno incontrato Gesù e non possono non irradiare la gioia di questo incontro intorno a sé…

I video raccontano storie di conversione e testimonianza di vita cristiana vissuta nella contemporaneità; vengono diffusi attraverso il canale YouTube di Infinito + 1 e condivisi attraverso altri social, riscuotendo molto successo in termini di visualizzazioni. Forse c’è proprio bisogno di leggere dentro questa pandemia messaggi di speranza… E dobbiamo sempre tenere presente che con la stessa facilità con la quale si diffonde il male, può anche diffondersi il bene… A noi la scelta!

Condividiamo il secondo cortometraggio che racconta la storia di Kati e Pancho. Due surfisti che, nel contesto più improbabile, un festival di musica tecno, scoprono la propria vocazione al matrimonio cristiano. Evidentemente Dio li seguiva mentre surfavano separatamente in acque turbolente… Oggi fanno surf sulla stessa tavola e, con la loro testimonianza, aiutano le coppie di fidanzati che si preparano al matrimonio. Per un positivo contagio!








ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok