Vite esemplari

28 Ago 2016


Sant'Albino di Angers

Vescovo

Nacque a Vannes in Francia, nel 470, da famiglia nobile, divenne prima monaco e poi abate del monastero di Nostra Signora di Nantilly, venticinque anni dopo fu eletto vescovo di Angers dal popolo stesso, nonostante non volesse quella carica, la ricoprì nei migliori dei modi.

Considerato un moralizzatore, tra i primi suoi impegni ci fu quello di correggere le depravazioni dei nobili che usavano sposarsi tra consanguinei.

Partecipò sempre con energia ai concili di Orleans, sia nel 538 che nel 541, attirandosi le ire di alcuni vescovi, ma la sua costanza fu premiata dall'approvazione di Cesario di Arles che gli diede nuovo vigore.

Si narra che fu molto buono e che liberò più volte gli ostaggi dai pirati, utilizzando i soldi della diocesi, morì  nel 550 e fu seppellito nella chiesa si Saint-Pierre a Angers, per poi essere trasferito nella cripta della chiesa a lui dedicata nel 556.

Viene festeggiato il 1 Marzo, protettore dei poveri e dei prigionieri.

 






ABOUT AUTORE









Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok