Con Patrick e Nancy a Medjugorje

Oggi incontriamo degli amici: una coppia di americani che da quasi trent’anni ha scelto di abitare in questa località che trasuda di spiritualità, lasciandosi alle spalle tutto il passato…

A Medjugorje si erge un bellissimo castello in pietra, che attira l’attenzione di numerosi pellegrini da tutto il mondo. Anche noi, pur essendo la sedicesima volta che questa terra ci vede pellegrini, ogni volta ne veniamo attratti e non ci facciamo mancare una sosta. Qui incontriamo i nostri amici Patrick e Nancy. La loro storia non dice nobiltà, ma al contrario, profonda umiltà: quella di chi ha lasciato tutto, successo e ricchezze, perché toccato dall’amore di Dio.

Patrick era un ricco commerciante canadese di automobili: era socialmente stimato, aveva denaro, possedimenti, persino uno yacht. Ma non era felice: troppa materia, si sa, corrode lo spirito. «A mio figlio che mi chiedeva chi fosse Dio – raccontò una volta Patrick – mostrai una banconota da 20$ e risposi: “Questo è Dio”». La sua vita, all’apparenza perfetta, in fondo era vuota.

La svolta per lui arriva con la lettura dei messaggi di Medjugorje: «vidi la mia vita come in un film, e presi consapevolezza di tutti i miei peccati». Patrick ritrova l’essenziale, sepolto sotto cumoli e cumoli di materia; vende tutto quello che ha e si trasferisce a Medjugorje insieme alla moglie Nancy. Qui costruisce il castello di pietra con l’unico scopo di accogliere pellegrini, religiosi e laici, in preghiera; è l’effetto tangibile dell’incommensurabile Amore di Dio di cui Patrick e Nancy hanno fatto esperienza in prima persona. 

 

Qui è raccolta loro testimonianza:

 

Incontriamo Patrick e Nancy:

 










Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok