Giro d’Italia Donne 2021. Da San Vendemiano l'ottava tappa

10 giorni - 10 tappe: un percorso dal grande valore tecnico, storico e naturalistico attraverso 4 regioni del Nord Italia.

Il 2 luglio 2021 alle ore 14.00 prende il via da Fossano in provincia di Cuneo la 32a edizione del Giro d’Italia Donne, la più prestigiosa competizione nel panorama del ciclismo femminile che fino a domenica 11 luglio porterà in pista 144 atlete delle migliori 24 squadre al mondo. Per 10 giorni il Giro percorrerà il Nord Italia, da ovest verso est, toccando Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia con le loro bellezze naturalistiche, artistiche e storiche, in un percorso lungo 1.022 km attraverso oltre 130 Comuni in 10 emozionanti e impegnative sfide per la conquista della prestigiosa Maglia Rosa 2021.

La prima novità significativa di questa edizione è il cambio nome: da Giro Rosa diventa Giro d’Italia Donne, per riportare al centro il valore della donna nello sport e rimarcare che il mondo ciclistico femminile nulla ha da invidiare a quello maschile per qualità tecnica e dignità.

L’evento è organizzato per la prima volta da PMG Sport/Starlightsocietà leader in ambito sportivo nella produzione, distribuzione e promozione di contenuti originali in live streaming, che garantisce quest’anno una visibilità mai vista prima all’evento e alle sue protagoniste, con una distribuzione delle immagini del Giro d’Italia Donne in 150 Paesi al mondo. Per la prima volta nella storia della competizione, inoltre, saranno trasmettessi live sulle piattaforme streaming e i canali social di PMG Sport intorno alle ore 15 gli ultimi chilometri di ogni tappa e l’arrivo. PMG Sport ha messo in atto anche delle iniziative concrete per valorizzare le atlete, come inediti dietro le quinte per conoscere più da vicino storie, professionalità e passione delle donne in gara, e per sensibilizzare sul tema ambientale, attivando partnership per utilizzare prodotti plastic free e sostenibili.

È come se questo lungo periodo di sosta forzata avesse permesse al mondo dello sport non solo di ripartire ma di rinascere, con più slancio e con nuovi mezzi. «Quella di quest’anno – afferma il Direttore Generale di corsa Giuseppe Rivolta – vuole e può essere l’edizione della rinascita, in primis dello sport, di cui il ciclismo femminile è uno dei volani più importanti».

Intanto, nel nostro territorio, San Vendemiano (TV) si prepara ad accogliere il passaggio della 32a edizione del Giro d’Italia Donne. L’ottava tappa, venerdì 9 luglio alle ore 12.05, partirà proprio da San Vendemiano, sotto le colline del Prosecco, dichiarate Patrimonio Unesco, per proseguire attraversando i palü, paesaggio naturale con aree acquitrinose, e toccando i paesi di San Fior e Codognè. All’altezza di Brugnera, la tappa si sposterà in Friuli Venezia Giulia dove intercetterà i comuni di Prata di Pordenone, Azzano Decimo, Fiume Veneto, San Vito al Tagliamento e Sesto al Reghena, oltre che i fiumi Livenza e Tagliamento. Questa ottava tappa – l’unica del Giro d’Italia Donne 2021 che attraverserà due regioni (Veneto e Friuli) – si concluderà in provincia di Udine con due giri di un circuito per i comuni di Talmassons, Bicinicco, Lestizza e, meta finale, Mortegliano.

«Il Comune di San Vendemiano ha accettato con entusiasmo la proposta di ospitare il Giro d’Italia Donne – dichiara il Sindaco Guido DussinDopo l’edizione del 2005 con la partenza ufficiale e l’arrivo di tappa del 2017, il prossimo 9 luglio ci sarà la partenza dell’ottava tappa San Vendemiano (TV) – Mortegliano (UD). Questa importante manifestazione unica a livello mondiale possa essere un segnale di inizio di una nuova ripartenza per tutti noi. Il nostro Comune sostiene da sempre lo sport e gli oltre 1100 tesserati nelle varie discipline presenti nel territorio sono la conferma di un movimento di continua crescita. Il ciclismo è certamente uno degli sport più popolari e che hanno trovato in San Vendemiano terreno fertile per lo sviluppo grazie alle due società ciclistiche che si occupano dei giovani. I risultati sportivi ottenuti negli anni e l’elevata qualità organizzativa delle manifestazioni organizzate sono la concreta testimonianza della passione che anima tanti appassionati del nostro Comune. La collaborazione con il locale Velo Club San Vendemiano è condizione essenziale per una buona organizzazione ed una adeguata accoglienza alla carovana rosa; sono certo che ancora una volta San Vendemiano saprà essere all’altezza della consolidata tradizione ciclistica». E aggiunge: «Saranno oltre 120 le atlete partecipanti al Giro d’Italia Donne, solo una salirà agli onori della vittoria; voglio comunque ricordare – aggiunge il Sindaco – la fatica ed i sacrifici che tutte le correnti faranno per portare a termine una così difficile competizione, a tutte loro, ai loro preparatori e direttori sportivi, ai familiari che le sostengono, vada tutta la nostra ammirazione per i sacrifici e la dedizione allo sport ciclistico che è grande palestra di vita. In attesa di vedervi numerosi alla partenza del prossimo 9 luglio, ringrazio tutte le persone e le ditte che in un modo o in un altro hanno contribuito all’organizzazione di questo importante evento sportivo».






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok