Cinema

07 Lug 2021


Rodolfo Sonego100: il Feletto dietro le quinte

Una mostra fotografica per celebrare l'importante scenografo italiano e per scoprire il suo intimo legame con il territorio del Feletto.
Rodolfo Sonego, che per alcuni anni è stato residente a San Pietro di Feletto, è uno dei più grandi sceneggiatori della commedia italiana che ha lavorato con registi del calibro di Roberto Rossellini, Mario Monicelli, Dino Risi, Alberto Lattuada, Luigi Comencini, Gian Luigi Polidoro, Vittorio De Sica, Tinto Brass, Nanni Loy…
Ma il suo nome è soprattutto legato a quello di Alberto Sordi: insieme, l’attore e il suo sceneggiatore, hanno interpretato i vizi e le virtù nazionali in ben 44 film. Dalla penna di Sonego è nata la figura dell’italiano medio, furbetto e un po’ opportunista, inaugurata dal film “Il seduttore” di Franco Rossi e reinterpretato da Sordi in molte altre commedie cinematografiche.
Negli anni Settanta, Sonego acquista una casa a Borgo Anese, uno dei borghi di San Pietro di Feletto, per portarci la mamma e la zia, che risiedevano in Alpago, paese un po’ troppo freddo per due anziane signore. Dalle iniziali saltuarie visite, tra un viaggio e l’altro, Rodolfo Sonego si è poi stabilito in quella casa che, dagli anni Ottanta, ha visto passare grandi nomi del cinema, attori e registi, che si recavano da Roma proprio per incontrare lo sceneggiatore in quella casa tra le vigne e le colline che sono oggi Patrimonio dell’Unesco. Capitava, così, che a San Pietro di Feletto si potesse incontrare Federico Fellini, Marcello Mastroianni, Stefania Sandrelli, Diego Abatantuono, Alberto Sordi e tanti altri.
A pochi passi da casa Sonego si trovava “Casa Falminio” dei coniugi Lia e Flaminio De Martin, i quali, ben presto, fanno amicizia con Sonego e aprono la loro casa agli artisti e attori che ruotavano attorno al famoso sceneggiatore. Dal loro album di famiglia sono state tratte le fotografie nella mostra inaugurata sabato scorso nella Galleria dell’Eremo a Rua di Feletto nel centenario della nascita di Rodolfo Sonego.

“Rodolfo Sonego 100: il Feletto dietro le quinte” è promossa da Viviana Carlet, promotrice anche di Lago Film Fest, con il coinvolgimento del fotografo Arcangelo Piai e dell’assessorato alla cultura del Comune di San Pietro di Feletto che si dice onorato di partecipare a questo interessante progetto, «un’occasione per ricordare l’importante apporto di Rodolfo Sonego al cinema italiano, ma anche per far scoprire il suo intimo e profondo legale con il territorio del Feletto» (Claudia Meneghin, assessore alla cultura).

La mostra resterà aperta fino al 3 ottobre 2021 e visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12.30 e il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle ore 15 alle 18.30.

Maggiori informazioni su cultura@comune.sanpietrodifeletto.tv.it






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok