Frammenti vola in Giappone: amare è viaggiare

L'haiku che anticipa il secondo ep della band coneglianese.

Dopo una lunga attesa, il viaggio di Frammenti (*) è partito. Da mercoledì 30 giugno è possibile ascoltare ovunque Fukushima, singolo che succede a L’attesa di e anticipa il secondo di 4 ep legati alla tematica del viaggio, questa volta soffermandosi sulla partenza (mentale o fisica che sia).

Il vivace sperimentalismo pop di Frammenti ci porta dritti in una strada di provincia giapponese, dove un caldissimo electro-funk mette in musica una dedica a tutte quelle persone che sanno far volare con la mente e con il corpo.

«In una situazione stagnante – dicono i quattro ragazzi – oppressi dall’afa paludosa della provincia, ci siamo immaginati di poter volare altrove. Il Giappone era ciò che di più lontano riuscivamo ad ipotizzare e, si sa, la lontananza stimola la fantasia».

Fukushima, prodotta con il duo Ocean Dreams, cita velatamente Gino Paoli, il primo ad insegnarci che l’amore è in grado di farci volare fuori dalle barriere del nostro corpo, della nostra casa e della nostra mente, oltrepassando ogni forma di pregiudizio. Proprio come la musica, che anche in questo caso spazia dal cantautorato, al funk attraverso la chiave dell’elettronica, richiamando la musicalità di Bruno Mars.  

Il videoclip sarà disponibile dall’8 luglio alle ore 21 sul canale YouTube della band: un’ex trattoria di provincia, divenuta ristorante orientale, è la location simbolo di un melting-pot culturale straordinario.

«Trovarsi a mangiare cibo orientale nel mezzo della campagna veneta, dove già il lambrusco è un prodotto esotico, sembra un’idea carica di stimoli creativi. Noi abbiamo voluto inserirci il trattamento che subisce la musica originale in provincia». Nel video, infatti, i clienti risultano infastiditi dalle radiazioni della musica live (vera e propria criptonite per l’autoctono veneto) proposta da Frammenti, tutto cambia però quando Francesco, rimasto solo, decide di dare avvio ad un Karaoke...

Scritta in un periodo di restrizioni, Fukushima è l’augurio per un’estate leggera, all’insegna della ripartenza verso destinazioni nuove e lontane.

---

(*) Frammenti è un quartetto electronic-pop formatosi a Conegliano Veneto nel settembre del 2016. Antonio Cettolin, Francesco Da Ros, Mauro Serafin e Alex Michielin credono fortemente nel potere della condivisione: ogni idea nuova, condivisa, può far nascere una canzone. Esperienze, gusti musicali, elementi culturali diversi si mischiano insieme dando vita a tracce riflessive e, al tempo stesso, ballabili. Sperimentazione e contaminazione sono l’incipit della loro produzione artistica. Nel 2017 esce il loro primo album Istantanee, che sa di adolescenza, stagione della vita in cui convivono grandi speranze e grandi delusioni. L’anno successivo partecipano ai casting di Amici, esperienza grazie alla quale collezionano due apparizioni televisive. Ogni anno il gruppo partecipa all’iniziativa di solidarietà “Senza Corrente”, rassegna live itinerante finalizzata alla raccolta fondi per l’Ail. Dal 2019, inoltre, s’impegna nella promozione di artisti emergenti locali, facendo squadra con poeti e pittori del trevigiano in un format denominato “Manifesta”: calderone artistico che permette a molti talenti di esibirsi ed acquisire visibilità grazie a spettacoli itineranti.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok