Salute

09 Mar 2021


100 consigli per una vita lunga e sana - Adolescenza

I consigli di Roberto Gava per attivare le difese aspecifiche del nostro organismo

L’adolescenza, si sa, è un periodo di transizione dall’essere-bambino all’essere-adulto durante il quale avvengono molti cambiamenti fisici e psicologici. È molto importante, in questa fase, riconoscere e potenziale «le nostre capacità difensive aspecifiche naturali, le uniche capaci di adattarsi ad ogni condizione e di difenderci reagendo a tutto ciò che è nocivo o estraneo al sé». Alle azioni protettive aspecifiche per l'infanzia, seguono i consigli di Roberto Gava per l'adolescenza: 

  • Insistere con maggior vigore nel mantenere le buone abitudini imparate negli anni precedenti.
  • Insistere con particolare incidenza a mangiare bene.
  • Insegnare, appena possibile, a cucinare alcuni suoi cibi, tenendolo però costantemente lontano dai pericoli sempre incombenti della cucina: è dimostrato che i bambini amano imparare a cucinare e poi mangiano molto volentieri ciò che hanno cucinato o che hanno aiutato a cucinare.
  • Demonizzare il fumo, il caffè, l’alcol e ogni droga o surrogato della vita.
  • Insistere affinché legga molto e che sia aperto ad una molteplicità di argomenti: la conoscenza è salute.
  • Insistere a praticare uno sport e, meglio ancora, a cambiare sport ogni 2-3 anni o praticarne 2-3 insieme, diversificandoli in base alla stagione, in modo da acquisire una varietà di capacità.
  • Insegnargli a cantare, ridere e parlare molto di se stesso: la comunicazione apre e rasserena il cuore.
  • Insistere sulla necessità di dormire molto.
  • Insegnare a non ricorrere subito ai trattamenti farmacologici per la cura delle patologie acute.
  • Insegnare a utilizzare i medicamenti naturali per la prevenzione e la cura delle patologie.
  • Insegnare a rispettare il proprio corpo, se stessi, gli altri, la Natura.
  • Insegnare ad usare e mai abusare di ciò che è creato.
  • Insegnare a rispettare i propri ritmi biologici, come l’orario dei pasti, dell’addormentamento e dell’espletamento delle funzioni fisiologiche quotidiane.
  • Insegnare ad accettare e rispettare i propri limiti, fisici e psichici.
  • Insegnare a gestire qualsiasi condizioni di stress, ma anche ad accettare ciò che non si riesce a gestire o capire.
  • Apprezzarlo per quello che fa, in modo da sviluppare in lui una giusta fiducia in se stesso.
  • Insegnare a distinguere ciò che è buono da ciò che è cattivo, facendo il primo per evitare il secondo.

Nel corso delle prossime settimane continueremo a scoprire, insieme a Roberto Gava, consigli utili per attivare le difese aspecifiche del nostro organismo in altre età evolutive, e così vivere una vita lunga e sana...

---

Roberto Gava si è laureato in Medicina all’Università di Padova, si è specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica, per poi perfezionarsi in Agopuntura Cinese, Omeopatia Classica e Bioetica. Dopo aver lavorato per quindici anni in ambiente universitario, aver scritto due libri di Farmacologia e più di cento pubblicazioni scientifiche, essendosi convinto che il compito di un clinico è quello di scegliere di volta in volta la tecnica terapeutica più appropriata per il suo paziente in modo da poter personalizzare qualsiasi trattamento, sia preventivo che curativo, da quasi trent’anni studia sistematicamente la letteratura scientifica per accrescere le proprie conoscenze scientifiche e per poterle utilizzare nella pratica clinica quotidiana e nei suoi interventi divulgativi. È inoltre convinto che la vera Medicina non sia tale se non può essere Personalizzata e Umanizzata e pensa che questo lo si ottenga solo con una Medicina Integrata dove i saperi moderni e antichi si fondono insieme.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok