LA "MADRE TERRA" CONSIGLIA: BARBA DI MAIS

Dagli scarti, molti benefici

Recentemente la coltivazione del Granoturco, chiamato anche Mais o Frumentone, si è molto diffusa. Durante la fioritura sbucano dalle guaine delle foglie gli stili filiformi, chiamati barba o capelli di Mais. Sono la parte medicinale della pianta. Il periodo della fioritura va da giugno fino ad agosto. Le barbe o capelli del Mais vanno tagliate prima dell’impollinazione e subito essiccate all’ombra.

Se cercate un diuretico di effetto sicuro, allora bevete la tisana di barba di Mais, che, oltre tutto, è un efficace e innocuo medicinale dimagrante (di notevole utilità per chi soffre di obesità). Se la barba del Mais venisse conservata per un periodo prolungato in condizioni di non perfetta essicazione, perderebbe il suo effetto diuretico e si trasformerebbe invece in un lassativo. Contro le malattie delle vie urinarie con formazione di calcoli, contro il versamento pericardico e gli edemi la tisana di barba di Mais è tanto efficace quanto contro la nefrite, la cistite, la gotta e il reumatismo. Può essere impiegata con successo anche contro l’enuresi notturna die bambini e dei vecchi, nonché contro le coliche renali. In tutti questi casi si prenda un cucchiaio di tisana ogni due o tre ore.

Modalità di preparazione:

Tisana: scottare in ¼ di litro di acqua bollente un cucchiaio colmo di barba di Mais. Lasciar riposare un poco prima dell’assunzione. Non zuccherare; il sapore  che ricorda quello dei cereali, molto dolce e particolarmente saporito.

(Dal libro “La Salute dalla Farmacia del Signore” di Maria Treben,  Ennsthaler, Steyr - Austria)






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok