QualBuonDetto

12 Apr 2021


Ri - rinnovamento vitale

Parole che ci invitano ad avere l'infinita pazienza di riconominciare, e rinascere di nuovo verso l'alto...

Vivere è l’infinita pazienza di ricominciare. E quando sbagli strada, ripartire da capo. E là dove ti eri seduto, rialzarti. Salpare ad ogni alba verso isole intatte. Ma non per giorni che siano fotocopia di altri giorni, bensì per giorni risorti, passati al crogiolo di amore, festa e dolore che è la vita, e restituiti un po’ più puri e più leggeri. E poi utilizzare gli ostacoli per aprire le finestre dell’intelligenza.

Le parole più caratteristiche della mia fede cominciano tutte con un prefisso:” ri”; due sole lettere per dire “da capo”, “ancora”, “di nuovo”, “un’altra volta”. Sono le parole rinascita, riconciliazione, risurrezione, rimettere il debito, rinnovamento, religione, redenzione. È quella sillaba “ ri” che dice: ”non ti devi arrendere, c’è un sogno di cui non ti è concesso stancarti”.

Da “L’infinita pazienza di ricominciare” di Ermes Ronchi, ed. Romena (2016).






ABOUT AUTORE









Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok