MENTRE ATTENDO… IO ATTENDO!

“Questi raggi di sole, umilmente,
mi hanno portato la parola attendere.
Così rispolvero nella mia memoria la sua origine latina
composta dalla preposizione “ad” e dal verbo “tendere”,
quindi contiene in sé una condizione di movimento
dove il pensiero e la percezione sono già rivolti
verso qualcosa che sta per accadere.
Non c'è immobilità,
bensì prospettiva di cambiamento
rispetto allo stato in cui si è.
Mi piace l'idea di stare
avendo cura dell'attesa!”

scriveva tempo fa l’amica Silvia C., che anche nelle parole trasmette la grande armonia della biodanza di cui è esperta maestra.

Sono sempre affascinata dal significato etimologico delle parole, dalla loro storia, dal loro duplice significato. Anche nel dialetto, lingua calda degli affetti, una parola può dire più cose. La parola traversa, ad esempio, sta per predicato, presente e imperativo del verbo attraversare, ma anche per telo che si pone sopra il lenzuolo nel caso di persone allettate che abbisognano di una plastica di protezione, e anche di grembiuli, con pettorina e lacci, che riparano i vestiti mentre si cucina, si serve o si pulisce.

Ci sono parole che migrano da un tempo all'altro, da una cultura all'altra, da un paese all'altro, mantenendo significati oppure mutandoli. A volte se ne smarrisce il significato, e allora le parole, seppure in uso, non parlano più, altre volte muoiono perché nessuno più le usa.

Attendere, parola viva, che mantiene ancora tutta la sua vitalità, dice attesa:

  • di qualcuno che da lungo tempo manca alla nostra relazione.
  • di una presenza che riempie un vuoto.
  • di iniziare un'attività o un'esperienza.
  • di incontrare un vecchio o nuovo amore.
  • di una nascita o di una morte.
  • di crescere e conquistare autonomia e libertà.

Attesa significa novità, cambiamento; è sorpresa, è essere sorpresi; è cuore che batte, è emozione che circola fino all’apice dell'incontro; è incognita. Senza questi elementi la vita è monotonia, è tempo scontato, ripetizione del noto.

Attesa non è progettazione, non è tempo riempito ma svuotato per fare posto all'atteso, che mentre risponde alle nostre attese le supera con abbondanza.

Attesa fa rima con sognare! No, non è un errore. Forse grammaticalmente lo è, ma esistenzialmente è proprio così! Mentre si attende, si sogna, si fantastica, a volte anche nei dettagli!

Non è così per un amore o un figlio desiderato? Come pure per un lavoro a lungo ricercato, per una vacanza programmata perché ci liberi dal pesante quotidiano; per un viaggio che ci rimotivi; per un percorso di studi che apra a possibilità nuove; per un libro che ci faccia, appunto, sognare!

Il 17 marzo è nato Diego: un bel bambino, 3,80 kg di possibilità di rispondere a un sogno. I futuri genitori, come molti altri, hanno scelto di lasciarsi sorprendere del sesso del nuovo nato. Hanno vissuto l’attesa facendogli posto nella loro casa, preparando uno spazio adeguato e curato: la culla per accoglierlo, le copertine per ripararlo, il mobile per custodire il corredino, i pannolini, le spugnette, il bagnoschiuma, i profumi, tutto quanto serve per la cura del suo neo-corpo fin dai primi giorni.

Ecco ancora la parola attendere, coniugata qui con un diverso significato, che dice il preoccuparsi, il darsi da fare, il mettere attenzione.

Se nella prima declinazione pone l’accento sullo stare fermi, nella seconda dice l'agire. Il bello è che si possono declinare in contemporaneità: mentre attendo (= aspetto) io attendo (= agisco).

Sembra un paradosso, ma mentre attendo, faccio posto dentro di me a quanto verrà e avverrà, non vivo il vuoto d'azione, perché mi preparo e preparo lo spazio dentro e fuori di me, perché il nuovo, persona o evento, si senta accolto.

Tutti amiamo l'essere attesi. Scopriamo il bello dell’attendere, nel silenzio, nel fare il vuoto dentro di noi, nella sospensione del tempo, e pure delle attese, per dare a noi e all’altro la possibilità di essere.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok